La mobilita’ Sociale secondo Ernst Gellner

“[…]al di sotto della minoranza orizzontalmente stratificata in cima”, ha spiegato Gellner “c’è un altro mondo, quello delle piccole comunità isolate lateralmente dei membri laici della società” questi sono i villaggi di contadini. Gellner ha descritto quest’ultimi come isolati lateralmente perché i contadini non escono molto; attraverso la storia la maggior parte degli agricoltori si fermò a pochi passi dal luogo di nascita. In Agraria, i contadini tendono ad avere i loro dialetti, rituali e tradizioni – che vivono, dice Gellner “vite interiori”. Le linee verticali spezzate nel diagramma simboleggiano la frammentazione del mondo contadino, in netto contrasto con il mondo più grande in cui vivono i suoi sovrani. Nella versione romana di Agraria, ad esempio, un imperatore, un senatore o un professore ben pagato potevano viaggiare dalla Gran Bretagna alla Siria, mangiare lingue di Larks, bere vino falerno, fare piccole chiacchiere in greco e latino e lasciare cadere le stesse allusioni allusioni a Omero e Virgilio in ogni villa in cui si fermò. I contadini sulle sue proprietà di ospiti, tuttavia, non potevano aver percorso più di venti o trenta miglia senza trovarsi in vigore in un paese straniero. “Lo Stato” osserva Gellner “è interessato ad estrarre tasse, mantenere la pace e non molto altro, e non ha interesse a promuovere la comunicazione laterale tra le sue comunità di soggetti”. Un aristocratico agrario dopo l’altro ha confermato questo: “Sapevamo tanto della campagna di Tula”, ha detto il principe russo Lvov (che ha trascorso gli anni 1890 a Tula), “come sappiamo dell’Africa centrale”.

Da Foragers Farmers and Fossil Fuels di Ian Morris. Tradotto.

Nel mondo di oggi siamo liberi di visitare i paesi ma non siamo in grado di risparmiare abbastanza denaro per sfruttare al meglio le opportunità. L’onere fiscale delle imprese e degli individui rende difficile diventare indipendenti, il che significa che dobbiamo fare pienamente affidamento su un salario che ci viene dato, non generato dal nostro stesso lavoro e dallo spirito di impresa / intraprendenza. Il commercio è ciò che ci ha reso come siamo oggi. L’eccesso di tassazione non ci consentirà di investire nei mercati che riteniamo possano essere sfruttati o migliorati. A lungo termine questo non ci permetterà mai di essere veramente liberi.

Raffigurazione visiva del modello ideale di società’ agraria per il filosofo Ernest Gellner.
it_ITItalian
it_ITItalian
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close